Sei affidabile? Come cambia la valutazione dallo score al rating

Tra il credit score e il rating di un'impresa la valutazione può essere differente. 

Molte volte su questo blog abbiamo parlato della differenza tra credit score e credit rating; entrambe sono valutazioni dell'affidabilità creditizia di un'impresa, ma i dati su cui poggia l'analisi sono diversi. Motivo per cui anche il risultato può essere differente.

Ma nel concreto, come e di quanto può cambiare la valutazione?

Il rating: cos'è e su quali parametri viene calcolato

Abbiamo detto che rating e credit score sono due valutazioni differenti; in realtà si potrebbe dire che il primo è un completamento dell'altro.

Il rating è infatti un parere sul merito di credito di un soggetto, ovvero sulla sua attendibilità nel rispettare le obbligazioni assunte.  Per valutare se il soggetto è in grado di generare le risorse necessarie a ripagare i propri debiti, vengono presi in considerazioni tre aspetti:

  • aspetti quantitativi: ovvero le caratteristiche economico-finanziarie dell'impresa;
  • aspetti andamentali: ovvero gli elementi che consentono di valutare come il soggetto si relaziona con il sistema bancario e che possono essere spia di difficoltà (puntualità dei pagamenti delle rate, utilizzo più o meno massiccio delle linee di credito, numero di rapporti di credito in essere, ecc.);
  • aspetti qualitativi: ovvero gli elementi contestuali che possono influenzare l'andamento di una società, come l'abilità del management o la situazione economica e politica del Paese in cui opera l'impresa.

Mentre l'analisi dei fattori andamentali e qualitativi richiede l'intervento di un'analista finanziario, l'analisi dei fattori quantitativi si basa su dati di bilancio e può essere automatizzata da un algoritmo. Il risultato è sintetizzato dal credit score, il punteggio (score) di affidabilità creditizia che fornisce un'indicazione della solidità dell'impresa e del suo equilibrio economico-finanziario. Il calcolo del credit score è il primo passo del processo di analisi che porta al rating; l'analisi dei fattori qualitativi e andamentali può migliorare o peggiorare il risultato, ma incide solo limitatamente sul giudizio finale. 

Un esempio concreto


Quanto il rating assegnato ad un impresa possa scostarsi dal credit score dipende da diversi fattori. Innanzitutto, le scale di valutazione adottate sono differenti; le classi di score sono generalmente più sintetiche e spesso raggruppano al loro interno più classi di rating. Inoltre, mentre i sistemi di calcolo del credit score possono essere sviluppati da diversi operatori finanziari, in Europa un rating può essere emesso solamente da una Agenzia di Rating riconosciuta dall'ESMA (European Securities and Markets Authority) a seguito della validazione delle metodologie di analisi impiegate. 

Guardiamo il caso di Prada e il confronto tra il credit score s-peek e il rating emesso da modefinance. In s-peek il credit score è infatti calcolato attraverso la metodologia MORE, la stessa impiegata da modefinance nel processo di analisi che porta alla determinazione del rating.

I due risultati sono equiparabili.

Può capitare tuttavia che il rating non coincida con il credit score: avendo a disposizione un maggior numero di informazioni, il rating può infatti fornire un giudizio più accurato della solidità dell'impresa, che va oltre la sola analisi della sua attuale e recente situazione economico-finanziaria.

Confronto tra il credit score di s-peek e il rating assegnato da modefinance

Perché è importate conoscere il rating della propria impresa?

Il rating è un'informazione fondamentale. È, ad esempio, un fattore determinante per l'ottenimento di un prestito bancario, ma rappresenta anche una leva per attrarre investitori in vista dell'emissione di un'obbligazione (minibond), della quotazione in borsa o di una campagna di crowdfunding. Una volta emesso, il rating è sottoposto a regolare aggiornamento. Conoscere il credit score assegnato alla propria impresa è pertanto un utile indizio per conoscere la propria situazione di partenza e monitorarla nel tempo.

torna all'indice
Il blog di s-peek
Informazioni e suggerimenti
per imparare a valutare
finanziariamente partner,
competitor e clienti