Quanto puoi esporti verso un cliente? Il calcolo del Fido MORE

Fido MORE: cos’è il fido commerciale e come viene calcolato su s-peek.

Nel momento in cui si valutano nuovi clienti è fondamentale tenere conto del rischio di credito massimo che si decide di assumere nei loro confronti: in questo caso, è utile determinare il fido commerciale

Quest’ultimo si riferisce all’esposizione massima consigliata verso un cliente nel momento in cui viene concessa una dilazione dei pagamenti. È fondamentale, infatti, conoscere quanto l’azienda sia esposta al rischio di insolvenza del creditore, ovvero al rischio che quest’ultimo non sia in grado di ripagare i propri debiti, e di conseguenza stabilire per quale cifra è accettabile esporsi per limitare il rischio di perdite.   

L'utilizzo dei dati pubblici per il calcolo del fido commerciale 

Esistono diverse procedure per il calcolo del fido commerciale, di conseguenza possono esistere anche valori diversi assegnati alla medesima società. A esempio, modelli di calcolo personalizzati possono prendere in considerazione più fattori, ai quali è possibile ricorrere solo dall’accesso ai dati privati delle aziende, come ad esempio:

• L’analisi delle fatture;

• Lo storico dei pagamenti;

• L’importanza di quello specifico cliente per l’impresa.

Il calcolo del fido commerciale su s-peek si basa invece esclusivamente sui dati pubblici delle imprese. Per garantire la massima trasparenza delle valutazioni, s-peek utilizza un algoritmo che raccoglie i dati finanziari e le informazioni societarie direttamente dalle Camere di Commercio e fornisce un punteggio sulla situazione economico-finanziaria della società, elemento fondamentale per ottenere il valore del fido commerciale. Su s-peek trovi l’indicazione del fido commerciale all’interno dei report Flash o Extended12M sotto la voce di Fido MORE (da Multi Objective Rating Evaluation), che prende il nome dalla metodologia proprietaria sviluppata dall’Agenzia di Rating modefinance per il calcolo del Credit Rating.

Quindi come viene calcolato il Fido Commerciale su s-peek?

Non avendo a disposizione i dati privati che riguardano una società, s-peek utilizza diversi parametri per il calcolo del fido commerciale, tra i quali:

Rating MORE

Il primo fondamentale parametro per il calcolo del fido commerciale è il rating della società. Questo fattore ci dà infatti una misura della solidità del cliente e della probabilità che possa andare incontro al default (più alto è il rating ottenuto, minore la probabilità di default). Oltre al Rating MORE totale, viene preso in considerazione anche il punteggio assegnato all’area della solvibilità, che indica se l’azienda dispone di risorse sufficienti a far fronte ai debiti finanziari e commerciali assunti.

La liquidità dell’azienda

Maggiore è la liquidità di un’impresa, maggiore sarà la somma liquida di denaro disponibile a far fronte ai propri debiti a breve termine; di conseguenza, un buon punteggio di liquidità riduce le probabilità di ritardo o mancato pagamento delle scadenze.

Dimensione dell’azienda

La dimensione dell’azienda viene determinata in termini di fatturato e numero di dipendenti: tendenzialmente più grande è l’azienda, più sarà alto il fido commerciale, in quanto l’impresa avrà maggiori risorse a disposizione (a parità di rating).

Anni di attività

Gli anni di attività di un’impresa sono una spia della sua capacità di resistere alle oscillazioni del mercato. Un’impresa attiva da molti anni, ad esempio, dimostra una maggiore resilienza e una maggiore capacità di ripresa.

Costo e numero medio di fornitori

L’analisi dei fornitori è un fattore rilevante ai fini del calcolo del fido commerciale. Tendenzialmente, infatti, maggiore è il numero di fornitori che un’impresa ha, minore sarà la sua possibilità di indebitamento nei confronti di ciascuno. Di conseguenza, per il singolo fornitore sarà consigliabile esporsi di meno e concedere un fido commerciale più contenuto. Il numero medio di fornitori di un’impresa può essere determinato statisticamente attraverso il principio di Pareto, a partire dai costi di produzione riportati nel bilancio. Tale principio afferma che il 20% delle cause dà l’80% degli effetti. Applicato al nostro caso, si potrà dunque affermare che il 20% dei fornitori darà l’80% delle forniture totali o, in altri termini, che l’80% dei costi è dato dal solo 20% dei fornitori. Una volta determinato il costo dei fornitori maggiori è possibile, attraverso un’analisi settoriale, determinarne anche il numero medio.


Pur basandosi quindi solo su dati pubblici, s-peek può vantare una metodologia di calcolo del fido commerciale testata e avanzata, che  consente anche alle piccole imprese e ai liberi professionisti di accedere facilmente a una stima immediata dell’esposizione massima consigliata verso ciascun cliente. 

torna all'indice
Il blog di s-peek
Informazioni e suggerimenti
per imparare a valutare
finanziariamente partner,
competitor e clienti